Eventi in zona

venerdì 29 ottobre 2010

Resoconto assemblea Zonale del 27 ottobre 2010

In data 27 ottobre 2010, in via Santissima 46, a Borgosatollo, si è riunita la assemblea zonale per eleggere il nuovo Coordinatore di Zona e il relativo direttivo.

Il Circolo di San Zeno Naviglio è posto nella zona Brescia Sud-Est che comprende i circoli di Azzano-Capriano, Borgosatollo, Botticino, Castenedolo, Flero, Mazzano-Molinetto-Ciliverghe, Montirone, Nuvolera-Nuvolento, Poncarale e Rezzato.

L'assemblea è formata dai coordinatori di circolo, dai componenti della Direzione provinciale appartenenti alla zona, dai sindaci della zona iscritti al PD e da alcuni membri nominati dai direttivi di circolo in proporzione al numero di tesserati che risultano al 31 dicembre 2009. I rappresentanti del circolo di San Zeno in assemblea sono due: la coordinatrice, Barbara Bonometti, e il rappresentante eletto, Mauro Oliva.

L'assemblea ha proceduto a nominare Serafina Bandera in qualità di Coordinatrice Zonale e il suo direttivo formato da sei persone: Miriam Cominelli (Nuvolera-Nuvolento), Marco Frusca (Borgosatollo, nominato anche segretario organizzativo), Fabio Mariella (Rezzato), Gianmaria Merenda (Castenedolo), Mauro Oliva (San Zeno Naviglio), Nadia Pedersoli (Flero).

È stata poi aperta la discussione per individuare le varie problematiche ed esigenze a cui il nuovo coordinamento potrebbe affrontare:
  1. confrontarsi e diffondere il documento sui servizi sociali elaborato dai vari Circoli Territoriali nei mesi passati;
  2. si è ribadita l’assoluta importanza di far circolare idee, iniziative e proposte tra i vari Circoli anche per supportare i più piccoli e creare azioni sinergiche;
  3. dopo aver elaborato le nostre proposte è emersa la necessità di farle uscire all’esterno,
  4. confrontarsi con i cittadini e anche con chi non la pensa come noi (dibattiti con altre forze politiche);
  5. priorità è stata data ai temi ambientali che riguardano il nostro territorio: cave, aeroporto, discariche, poli logistici;
  6. affrontare anche la questione mobilità;
  7. necessità di reperire risorse finanziarie e assoluta trasparenza nella loro gestione;
  8. creare un collegamento più stretto tra amministratori locali e Partito Provinciale;
  9. possibilità di utilizzare i documenti della direzione Nazionale per elaborare proposte locali.


Sono state, infine, presentate due importanti iniziative:
  • quella del 6/11 organizzata dal dipartimento immigrazione;
  • il “porta a porta” che dovrà essere fatto a novembre. A questo proposito si ipotizzava di fare un gazebo in contemporanea con tutti i circoli della zona con il materiale fornito dal Nazionale.