Eventi in zona

martedì 25 dicembre 2012

La vera immagine di San Zeno

 (post aggiornato il 26 dicembre alle ore 21:16)
 
Riportiamo la lettera del capogruppo di San Zeno è di tutti "Fabio Odelli" al Direttore di Bresciaoggi inviata nei giorni scorsi.

Egregio Direttore,

Le scrivo a proposito delle polemiche che hanno investito l’iniziativa dei Mercatini di Natale di San Zeno Naviglio, tenutasi lo scorso 8 dicembre.

Personalmente, mi sono fatto un’idea dell’accaduto molto lontana da quella che in qualche modo è emersa sui vari articoli di stampa locale.

Non condivido, infatti, l’idea che San Zeno possa venire anche solo sospettato di essere un paese con inclinazioni razziste, poiché vi abito da vent’anni e ho potuto constatare l’esatto contrario.

Non condivido nemmeno l’idea che l’associazione “Diritti per Tutti” abbia usato in modo strumentale le lettere dell’Amministrazione comunale, che negavano a undici venditori senegalesi di partecipare alla manifestazione dell’8 dicembre. Infatti, in qualità di consigliere comunale, sono stato contattato dal signor Umberto Gobbi, responsabile dell’associazione, che mi chiedeva informazioni su questi fatti e sulla corretta applicazione del regolamento della manifestazione, per verificare che le suddette esclusioni fossero legittime e motivate. Da parte sua non vi è stato alcun pregiudizio sull’operato dell’Amministrazione comunale: ha chiesto solo spiegazioni di questo singolare accadimento, e lo ha fatto utilizzando i canali propri delle istituzioni (cioè rivolgendosi a un consigliere).

Ho deciso così di presentare al Vice-sindaco una interrogazione urgente con l’intento di chiarire la faccenda ed evitare il possibile innescarsi di inutili polemiche. D'altronde, nelle precedenti edizioni dei mercatini, alcuni di questi ambulanti senegalesi avevano partecipato all’evento e non si erano mai registrati questi problemi: le manifestazioni si sono sempre svolte con serenità e con la soddisfazione di tutti, in particolare dell’associazione di commercianti promotrice dell’evento (i “Mercanti del Naviglio”).

Sintetizzando, nell’interrogazione ho chiesto: 1) se i criteri adottati erano stati applicati in modo imparziale a tutti gli operatori senza discriminazioni; 2) di avere l’elenco dei commercianti a cui era stato negato di partecipare alla manifestazione dei Mercatini di Natale; 3) di avere l’elenco completo e dettagliato dei commercianti ammessi alla manifestazione.

È chiaro che si trattava di semplici richieste di informazioni.

Siamo in un piccolo paese e ci conosciamo tutti, perciò sarebbe bastato che il Vice-sindaco, qualora non avesse avuto tempo per una risposta scritta, facesse una telefonata al sottoscritto per chiarire la situazione, fugando qualsiasi ombra di dubbio. Invece, si è preferito non rispondere e cavalcare la successiva polemica del “mercatino padano”, facendo prevalere la retorica ideologica di una parte sull’interesse e sull’immagine di tutta la comunità.

Le polemiche creano sempre confusione e danno per tutti.
Vorrei comunque ribadire con forza, che San Zeno è un paese operoso, con molte associazioni di volontari che si dedicano al bene altrui. Molto attente ai bisognosi sono anche la Parrocchia e la Caritas locale, che svolgono questo lavoro con umile discrezione e con grande impegno. Il paese reale è quindi operoso, solidale, onesto, attento ai problemi di tutti: questo, credo, è bene che i bresciani lo sappiano.
Fabio Odelli

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento